lawyer

12.10.2018 – Danno e benefici nel rapporto fra responsabilità civile e welfare del danneggiato: la “compensatio lucri cum damno” dopo le S.U. del 22 maggio 2018

20,00

Danno e benefici nel rapporto fra responsabilità civile e welfare del danneggiato: la “compensatio lucri cum damno” dopo le S.U. del 22 maggio 2018 – 12 ottobre 2018 alle ore 15.45
Bergamo – Sala Viterbi -c/o Palazzo della Provincia –v. Torquato Tasso 8 -Bergamo

L’evento è accreditato presso il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Bergamo per n.2 Crediti Formativi in “Diritto Civile”

 

Per avere un’idea di quale sarà il contenuto del corso, il Prof. Umberto Izzo ha gentilmente autorizzato la consultazione del proprio lavoro, liberamente scaricabile al seguente link https://iris.unitn.it/retrieve/handle/11572/209594/202360/COLLANA%20DELLA%20FACOLTA%20VOLUME%2021.pdf

61 disponibili

Categoria: Tag:

Descrizione prodotto

Le S.U. con le pronunce del 22 maggio 2018, n. 12564 12565 e 12566 e 12567 sono tornate ad affrontare la questione della “compensatio lucri cum damno”, dimostrando così l’attualità della problematica concernente la cumulabilità del risarcimento del danno con altra indennità corrisposta al danneggiato in ragione del fatto illecito. L’incontro è volto ad esplorare in che modo il diritto civile istituisce, delimita e ripartisce in concreto il trasferimento di ricchezze su cui i consociati possono contare, quando sperimentano le conseguenze di un evento che distrugge le risorse su cui essi potevano contare prima che l’evento avvenisse, con l’insorgere di un bisogno destinato a trovare risposta sia in pretese risarcitorie rivolte a quanti di quella distruzione debbano rispondere sul piano civile, che in benefici conseguibili col ricorso al welfare privato assicurativo o attraverso strumenti mutualistico-assistenziali garantiti dalla collettività cui ogni consociato appartiene. Il problema dello scomputo dei benefici dal danno risarcibile sarà affrontato in una prospettiva storica e interdisciplinare, in un confronto con la comparazione e il diritto privato europeo.

INTRODUCE  –  Avv. Giovanni Bertino
Presidente A.P.F.

MODERA – Avv. Annalisa Bocci
Consigliere nazionale A.N.F. e tutor di diritto privato presso l’Università di Bergamo

INTERVIENE – Prof. Umberto Izzo
Professore Associato Diritto Privato Università di Trento – Abilitato anche quale Professore associato di diritto comparato, nella Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Trento, ove insegna Diritto civile, Diritto del turismo e Diritto alimentare comparato. E’ autore di 4 monografie (fra cui La giustizia del beneficio. Fra responsabilità civile e welfare del danneggiato, Editoriale Scientifica, Napoli, 2018) e di circa un centinaio fra articoli, contributi a volume e curatele.

Per avere un’idea di quale sarà il contenuto del corso, il Prof. Umberto Izzo ha gentilmente autorizzato la consultazione del proprio lavoro, liberamente scaricabile al seguente link https://iris.unitn.it/retrieve/handle/11572/209594/202360/COLLANA%20DELLA%20FACOLTA%20VOLUME%2021.pdf